Franko B. Love Letters

sq17_artivisive_frankob_locandina_web (2)Love Letters” la mostra dell’artista e performer Franko B. a cura di Antonio Leone e Paola Nicita, a Palermo per il Sicilia Queer Film Fest e Palermo Pride 2017  fino al 9 luglio a Palazzo Sant’Elia.

All’interno della programmazione del Sicilia Queer Film Fest e Palermo Pride 2017, Love Letters è la mostra di arti visive dedicata al performer e artista Franko B., tra i maestri internazionalmente riconosciuti della Body Art, curata da Antonio Leone e Paola Nicita, realizzata in coproduzione con Fondazione Sant’Elia e con il sostegno della Galleria Pack di Milano, che visitabile fino al 29 luglio 2017 al piano nobile di Palazzo Sant’Elia, in via Maqueda 81 a Palermo.

Dai “Black Painting” alla grande installazione “Omage a Bob Flanigan”, insieme a fotografie e video delle performance più famose, la mostra è una ricognizione sul lavoro dell’artista con una selezione di opere storiche, fra pitture, tele, sculture, istallazioni e video.

Da quando, a metà degli anni Novanta, Franko sceglie il suo corpo come luogo privilegiato del proprio lavoro artistico, attraverso il suo stesso sangue e gli umori corporali mischiati insieme, i tagli e le ferite, ridefinisce il luogo identitario dell’artista. Il suo corpo è l’agorà di un riconoscimento sociale e politico, fortemente caratterizzato da una dimensione personale, intima e poetica, in una dicotomia che viene mantenuta costantemente in pefetto equilibrio”. (Paola Nicita, testo in catalogo).

Nel lavoro di Franko emerge in modo palese una passione e una dedizione all’arte, all’amore, alla sacralità della propria individualità, disarmante, necessaria, come dichiara lui stesso, eco di quell’appetito di vita di cui scriveva Artaud. […] Le sue azioni esprimono la forza di questa narrazione soggettiva, espressione della dimensione identitaria dell’uomo Franko. Un uomo che racconta in prima persona della propria identità ed il proprio tempo, che ne assimila i conflitti e i dissidi, i limiti, finanche la violenza”. (Antonio Leone, testo in catalogo)

Franko B, artista performer, è da anni protagonista della scena live internazionale. Artista eclettico e complesso, ha un approccio all’arte totalizzante. Utilizza media diversi: dalla pittura, al ricamo, dalla scultura all’istallazione, fino alle azioni, struggenti e disarmanti, come la magistrale performance I miss you alla Tate Modern realizzata nel 2003. Centrale nel lavoro dell’artista è il corpo, di cui racconta la vita come la morte, la bellezza ed il dolore, l’erotismo, l’amore, così come il desiderio e la sofferenza: “Il mio corpo è la mia casa” dichiara l’artista.

La mostra Love Letters, a cura di Antonio Leone e Paola Nicita, è prodotta dal Sicilia Queer Film Fest e Coordinamento Palermo Pride e Fondazione Sant’Elia in collaborazione con Galleria Pack Milano e ruber.contemporanea e promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Palermo

Franko B, nato a Milano, vive e lavora a Londra dal 1979. Nel 1990 ha iniziato a lavorare in campo artistico esplorando media diversi; la sua ricerca si sviluppa attraverso performance, video, fotografia, pittura e scultura. E’ docente presso l’Accademia di Belle Arti di Torino. Presente da anni sulla scena internazionale, le sue azioni e le sue opere sono state presentate in numerose istituzioni in tutto il mondo, tra cui: la Tate Modern, la Tate Britain, la Tate Liverpool, la ICA, il Palais des Beaux-Arts in Belgio, L’Ex Teresa a Città del Messico, il PAC di Milano, la RU ARTS di Mosca, e molte altre. Le sue opere sono presenti in prestigiose istituzioni private e pubbliche, tra cui la collezione permanente della Tate Modern e del V&A Museum e la collezione permanente della città di Milano. Fra le mostre personali del 2016: Death & Romance in the XXI Century – Palazzo Lucarini Contemporary, Trevi (Perugia), Italy; Stitched Heart, NonostanteMarras, Milan, Italy; Insignificant – East Street Arts, Leeds, UK. Fra le numerose monografie dedicate alla produzione e ricerca artistica di Franko B: Franko B (Black Dog Publishing 1998), Oh Lover Boy (2001), Still Life (2003), Blinded by Love (2006), I Still Love (2010).

La mostra resterà aperta fino al 9 luglio 2017

Orari: Martedì /Venerdì 9.30-13; 15.30-18.30 – Sabato – Domenica 10-13; 16-19

Ingresso libero

Info: +39 0916162520 – fondazionesantelia@gmail.com

Pagina FB: Fondazione Sant’Elia